DrinDrin a Milano: è iniziata la formazione

A Milano prosegue DrinDrin – Scuola in bici, il progetto relativo all’azione C9.2 di PrepAIR per motivare gli alunni tra gli otto e i quattordici anni e le loro famiglie all’uso quotidiano della bicicletta. Tra gli altri obiettivi, DrinDrin mira anche ad aumentare la consapevolezza sulla sostenibilità dei trasporti e le relative implicazioni sulla salute delle diverse alternative di mobilità. Dopo aver progettato e pianificato la didattica, il Comune di Milano ha formato gli operatori coinvolti nelle classi partecipanti quest’anno: dodici esperti di mobilità ciclistica hanno partecipato ai tre incontri (12 h. totali), durante i quali sono stati formati per gestire al meglio, sia sul piano dei contenuti sia della metodologia, i nove incontri previsti in ogni classe.

All’annualità 2022 di DrinDrin – Scuola in bici si sono iscritte trentacinque classi tra primaria e secondaria di primo grado di sei istituti comprensivi di Milano, per un totale di circa ottocentocinquanta alunni partecipanti. L’ambizione di DrinDrin non è solo motivare all’uso quotidiano della bicicletta sui percorsi casa-scuola, ma anche collaudare un metodo per l’insegnamento della bicicletta il più possibile completo e replicabile, che oltre alle competenze puramente ciclistiche offra strumenti per il confronto con la comunità scolastica in una accezione più estesa e multiculturale possibile.

 

L’operatore che ha superato la selezione è Fiab Milano Ciclobby, associazione con grande esperienza di progetti sulla ciclabilità nelle scuole. Conclusa la formazione sono subito iniziati gli incontri nelle classi, e già arrivano le prime manifestazioni di interesse per il secondo ciclo del 2023…